Svezia: Lettera per azioni in Gállok (Kallak) a Sápmi

Proprio ora è in atto una battaglia contro l’industria mineraria a Sapmi, nel nord della Svezia.

Abbiamo barricato la strada che porta al sito dove la Beowulf Mining Plc. vuol aprire delle miniere esplorative. Questa è la terra del popolo dei Sami, che gli fu rapinata e colonizzata dallo stato svedese molto tempo fa. Noi siamo solidali con la cultura indigena e lottiamo contro la megamacchina dell’industria mineraria. La polizia svedese sta sgomberando gli ostacoli per liberare la strada all’impresa mineraria. Perlomeno sei persone sono già state arrestate ma la protesta continua. La polizia ha la missione speciale di soccorrere la ditta entro cinque giorni, ecco perché ci serve della gente adesso!.

Questa è una battaglia strategica, se la resistenza contro la miniera è abbastanza forte, Beowulf non potrà vendere il sito minerario ad altre compagnie (il suo piano). esiste un perimetro di sicurezza di 150 m. attorno ai buchi d’esplorazione e se ci sono delle persone la ditta non può usare i suoi esplosovi. Fino a che punto è disposta ad andare?. E’ disposta a far saltare in area delle persone per arrivare ai suoi metalliferi?. Non lo sappiamo, ma siamo dispostx a morire per fermarli. Proteste di solidarietà. nuovx guerrierx, preghiere, azioni e quant’altro puoi immaginarti per aiutare è/sono benvenuto/e!.

Per tutto il selvaggio libero!.

Più info su kolonierna.se

Fonte [30 luglio 2013] — Traduzione di Marco Camenisch

Leave a Reply

Your email address will not be published.