Contatti

Per contribuire in traduzioni, correzioni e/o materiale di prima mano per la pubblicazione, come ad esempio aggiornamenti dalle strade, aggiornamenti di azioni, rivendicazioni di responsabilità, testi di compagni imprigionati o perseguitati, richiami, opuscoli, articoli di opinione, ecc: contrainfo(at)espiv.net

Rete di traduzioni di contro-informazione

Contra Info è un nodo internazionale multilingue di contro-informazione e traduzione, una struttura gestita da anarchici, anti-autoritari e libertari attivi in diverse parti del mondo.

Le attività del progetto hanno cominciato all’inizio del 2010 ad Atene, con lo scopo di trasmettere in altre lingue gli eventi della guerra sociale sul territorio controllato dallo Stato greco, e di diffondere in greco quello che accadeva altrove. Tuttavia l’azione e la documentazione multilingue non possono esprimersi in modo efficace che rifiutando queste restrizioni territoriali. Quindi, a partire dal 2011, abbiamo abbandonato questo approccio iniziale per dedicarci alla diffusione di traduzioni e/o di materiale di prima mano, facendo riferimento a diversi luoghi, nello sforzo continuo di disseminare l’offensiva polimorfa anarchica contro l’esistente, in qualunque parte del mondo.

Contra Info non è né un’organizzazione, né un gruppo d’affinità politica. I/Le compagn* e i progetti che partecipano alla nostra rete internazionale interagiscono gli/le un* con gli/le altr* in maniera auto-organizzata e anti-gerarchica, per favorire il sostegno più ampio possibile alle tendenze anarchiche e rivoluzionarie in qualunque contesto. Chiunque partecipi a Contra Info viene da un contesto diverso, e condivide la propria analisi e comprensione della lotta senza frontiere per l’emancipazione collettiva e individuale da ogni forma di schiavitù. Detto questo, non siamo democratici, e non consideriamo i media di contro-informazione come piattaforme in cui permettere agli apostoli dello Stato, ai patrioti di tutti i tipi, ai giornalisti o gli altri lacché della dominazione di vomitare la loro propaganda oppressiva. Siamo nemic* dichiarat* di ogni tipo di nazionalismo, sessismo, razzismo, statalismo, capitalismo, riformismo e di ogni altra forma di posizione autoritaria. Siamo contro le patrie e le matrie, contro il patriarcato, la religione e il tradizionalismo, contro il sistema tecno-industriale e lo sfruttamento, contro lo Stato/Capitale e la Legge. Lottiamo per la distruzione della società carceraria, per la solidarietà di fatto con i/le prigionier* della guerra sociale e per la liberazione umana, animale e della Terra.

Potete mandarci i comunicati originali di rivendicazione di azioni dirette, aggiornamenti dalla strada, lettere aperte di prigionier* in lotta e/o latitanti, video, manifesti, opuscoli e così via. Poco importa se siamo in profondo accordo o disaccordo con questa o quella particolare postura, saremo content* di diffondere il messaggio.

Crediamo che le diverse azioni e opinioni anarchiche o ribelli degni del mondo intero non possono esprimersi che lasciando da parte il settarismo e le esclusioni. Per questo, indipendentemente dalle polemiche che possono nascere a livello locale o internazionale tra le diverse tendenze dell’anarchia, per noi la contro-informazione è un’arma che facilita la coesistenza tra individui o collettivi che hanno differenze teoriche e pratiche nel loro cammino verso la libertà. Inoltre concepiamo la funzione dei media di contro- informazione in forma decentralizzata, come crediamo anche che le pagine che sentono una prossimità dovrebbero essere legate le une alle altre, per nutrire la complementarietà fra loro e produrre materiale che sia di loro responsabilità piuttosto che diventare delle versioni copiate le une sulle altre.

Questo progetto completa e appoggia una rete anarchica più ampia e le iniziative dei/lle compagn* nel mondo intero (pagine web, radio, case editrici, etc.), mirando a creare un minimo di comunicazione informale tra tutt* quell* che consacrano parte delle loro energie alla contro-informazione, al di là delle frontiere nazionali e linguistiche.

I vari blog di Contra Info rappresentano un solo e unico progetto e si concentrano particolarmente sulle traduzioni. Dall’inizio della nostra attività, rifiutiamo di diffondere notizie che provengono da fonti corporative o di media che esprimono l’ideologia dominante. Inoltre non stabiliamo alcuna priorità nel materiale che ci arriva: tutte le dinamiche e i flussi di contro-informazione sono generati da eventi casuali, contributi coerenti e gli interessi specifici dei/lle partecipanti e di chi desidera partecipare, lontano da ogni specializzazione. Se abbiamo una conoscenza di prima mano degli eventi, cerchiamo di trasmettere un contenuto originale. Comunque nella maggior parte dei casi, non ripubblichiamo testi, anche se possiamo trovarli importanti o interessanti – cioè anche se vogliamo tradurli o li abbiamo già tradotti in altre lingue. Può capitarci di ripubblicare del materiale – citando sempre la fonte – solo quando abbiamo qualcosa da aggiungere e a proporre attraverso la sua diffusione, o se riteniamo che qualcosa non sia stato abbastanza diffuso, o perché si tratta di un caso di estrema urgenza. D’altro lato pubblichiamo con piacere testi originali, traduzioni e altro materiale quando li riceviamo direttamente, se il loro contenuto rispetta le nostre «condizioni di pubblicazione». Apprezziamo anche quando riceviamo testi e link per nostra informazione, ma se gli stessi contenuti sono già stati pubblicati su altre pagine vicine a noi, non vediamo semplicemente la ragione di riprodurli.

Invitiamo quindi gli individui, i gruppi e le iniziative del mondo intero a mandarci i loro commenti e a sostenere la nostra rete con la loro partecipazione fondamentale.

I nostri saluti più affettuosi a tutt* i/le prigionier* anarchic* del mondo intero, come a tutt* quell* che lottano per la libertà incondizionata all’interno e all’esterno delle mura, senza mai inginocchiarsi davanti ai servitori del Potere.

Rabbia e coscienza!
Contra Info
Marzo 2015