Contatti

Per contribuire in traduzioni, correzioni e/o materiale di prima mano per la pubblicazione, come ad esempio aggiornamenti dalle strade, aggiornamenti di azioni, rivendicazioni di responsabilità, testi di compagni imprigionati o perseguitati, richiami, opuscoli, articoli di opinione, ecc: contrainfo(at)espiv.net

Brixton, Londra: Attacco a negozio della catena Barnardo’s, che vende carità mentre mantiene centri di detenzione per immigrati

brixton-barnardos-charity-shop

9 Aprile, 2013 – Nord di Londra: Siamo stati noi

Durante la celebrazione della morte di Thatcher, abbiamo distrutto una finestra di un negozio della “carità” della catena di Barnardo’s a Brixton, abbiamo usato una lastra di cemento di un contenitore che era in strada. Ed è stato facile. Avremmo potuto fare di più se non fosse stato per alcuni autoproclamati pacifisti che, violentemente, hanno tentato di arrestarci.

Realizziamo questa azione in solidarietà a tutti/e gli/e immigrati/e detenuti/e, deportati/e e che lottano per attraversare le frontiere. Barnardo’s era il nostro obiettivo, perché finanzia ed amministra il centro di detenzione Cedars in Croydon, a nord di Londra. Detengono bambini/e, famiglie e individui/e per il semplice fatto di cercare di sfuggire dalla povertà, dalla persecuzione, dalla morte, dagli stupri e da ogni sorta di repressioni dei confini.

Libertà per tutti/e gli/le immigrati/e!
Per un mondo senza frontiere né stati!
Fuoco alle prigioni!
ALla merda Maggie!

Federazione Anarchica Informale (FAI) – Cellula circolare di lastra

fotografie di quella notte a Brixton

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>