Atene: Riguardo l’occupazione di Skaramaga (evacuata dalla polizia il 9 Gennaio)

Un totale di 8 arrestati dall’operazione dell’evacuazione dell’occupazione di Skaramaga (di cui quattro hanno dichiarato che fossero residenti all’occupazione, mentre uno è minorenne), sono stati rilasciati il 10 Gennaio. Di seguito è riportato un testo dell’Assemblea per l’Azione Antispecista (un gruppo di partecipanti al progetto dell’occupazione), così come un aggiornamento dal collettivo dell’occupazione di Skaramaga.

“NULLA È FINITO; TUTTO INIZIA ORA… SOLIDARIETÀ CON VILLA AMALIAS – Azione Antispecista” (striscione sollevato al cancello principale dell’Università del Politecnico di Atene, in Via Patission, nel mese di Gennaio 2013)

Annunzio per quanto riguarda l’operazione di sgombero contro l’occupazione di Skaramaga e l’arresto dei nostri compagni

10 Gennaio, 03:36

Nel pomeriggio del Mercoledì scorso (09/01) lo Stato ha attaccato l’occupazione Patission 61 & Skaramaga, in un’altra esibizione di potere dalle figure cupe della repressione e dei loro padroni, dopo una causa che è stata depositata la mattina stessa da Christos Fotiou, presidente del NAT (Fondo di Pensioni per la Marina Mercantile, autoproclamato proprietario dell’edificio).

Sette dei nostri compagni erano all’interno dell’edificio durante l’invasione, e diverse ore dopo, sono stati trasferiti al quartier generale della polizia. Un altro compagno che era appena fuori l’edificio è stato arrestato pure, è stato portato alla stazione della polizia di Omonia e poi al quartier generale della polizia.

Sappiamo, dalla nostra comunicazione con un avvocato che era al quartier generale della polizia, che sono ancora detenuti al 11° piano. In precedenza, abbiamo cercato di portare prodotti alimentari vegani ai nostri compagni, ma la polizia ha rifiutato di accettare questi prodotti prima delle 02:30, anche se tutti quanti erano arrestati senza cibo per circa 12 ore, dal quanto l’operazione era iniziata.

Sette degli detenzioni sono state trasformate in arresti, ed adesso si trovano ad affrontare accuse di infrazione e disturbo della pace domestica, violazione della legge per le armi e per fuochi d’artificio. Essi saranno sottoposti ad un procedimento al tribunale di Evelpidon nel mattino.

Rilascio immediato degli arrestati dell’occupazione di Skaramaga
Rilascio immediato degli arrestati dell’occupazione di Villa Amalias
Solidarietà con tutti gli squat

LOTTA PER LA LIBERAZIONE TOTALE

Assemblea per l’Azione Antispecista/Atene

“OCCUPAZIONE VILLA AMALIAS PER SEMPRE – SOLIDARIETÀ CON GLI ARRESTATI” (striscione appeso all’occupazione di Skaramaga dopo l’operazione della polizia in Villa Amalias il 20 Dicembre 2012)

Aggiornamento dai tribunali di Evelpidon

10 Gennaio 19.59

Le persone arrestate ieri nella rioccupazione di Villa Amalias sono state trasferite al quartier generale della polizia (quindi, un totale di 92 compagni sono ancora in custodia temporanea, il 93° detenuto, che era minorenne, è stato rilasciato).

Gli arrestati dopo l’evacuazione di ieri dell’occupazione di Skaramaga sono stati rilasciati. Sei tra loro (tutti adulti) sono in attesa del processo per il 24 Gennaio 2013. Il nostro settimo compagno (minorenne) sarà probabilmente sottoposto ad un procedimento domani, 11/01 (forniremo aggiornamenti).

L’ottavo compagno, che è stato catturato ieri in strada, è stato finalmente rilasciato la mattina senza alcuna accusa.

Oggi, gli avvocati della difesa hanno chiesto un rinvio chiedendo che Christos Fotiou (presidente del NAT) partecipa al processo, poiché egli è colui che ha intentato una causa contro gli abusivi. I giudici lo chiameranno a testimoniare all’udienza successiva.

Leave a Reply

Your email address will not be published.