Grecia: La “Metapolitefsi” ha legalmente chiuso

Nel pomeriggio di Mercoledì 24 agosto, lo squat Container nel campus universitario di Zografou, quartiere di Ilissia, è stato attaccato e sfrattato. Il container occupato e’ stato messo a soqquadro e tutti gli elementi raccolti sono stati portati via e sequestrati. Gli studenti dall’edificio occupato presso il Refettorio Propilei nel centro di Atene hanno chiesto un’incontro-dibattito per le 9 di sera per quanto riguarda questi sviluppi.

Ore prima, circa 2.000 studenti hanno dimostrato nel centro di Atene, mentre  manifestazioni  contro il disegno di legge della riforma dell’istruzione hanno avuto luogo a Salonicco, Heraklion (Creta) e Patrasso.

Tuttavia, il parlamento greco, ha votato il disegno di legge di riforma dell’istruzione presentato dal ministro della Pubblica Istruzione Anna Diamantopoulou che includeva alcuni dei cambiamenti più radicali che il sistema educativo del paese abbia mai visto a memoria d’uomo.

Con una modifica alla legge sull’educazione dell’ultimo minuto, il ministro ha annunciato l’abolizione completa dello storico asilo universitario (che ha impedito alla polizia di entrare per motivi accademici, in nome della libertà di espressione) e l’elezione dei rettori universitari in primo luogo da parte della loro comunità accademica.

Inutile dire che l’asilo universitario è stato violato nella pratica numerose volte contro la “Metapolitefsi”, soprattutto negli ultimi anni.

fonti : athens.indymedia.org
www.occupiedlondon.org/blog

Leave a Reply

Your email address will not be published.