Contatti

Per contribuire in traduzioni, correzioni e/o materiale di prima mano per la pubblicazione, come ad esempio aggiornamenti dalle strade, aggiornamenti di azioni, rivendicazioni di responsabilità, testi di compagni imprigionati o perseguitati, richiami, opuscoli, articoli di opinione, ecc: contrainfo(at)espiv.net

Brema, Germania: Bruciate due autocivetta della polizia

12 giugno 2017

In sordina e perfidi in una notte estiva abbiamo acceso il fuoco su di un parcheggio degli sbirri. Il parcheggio recintato e vigilato è usato dagli sbirri di Brema e di Oldenburgo per parcheggiare in sicurezza le loro autocivetta. Altroché!

Gli agenti in borghese irrompono nelle manifestazioni e ci spiano nei nostri quartieri. Ci osservano e seguono. Certo che non la finiranno solo perché diradiamo il parco macchine. Ma prima dell’imminente vertice G20, le autorità addette alla sicurezza sono ai limiti delle loro capacità. Prima degli scontri ad Amburgo il nostro obiettivo è la dilatazione e in alcuni posti la rottura di questi limiti. Il loro sovraccarico ci dà un po’ più di spazio per combattere.

Nessuno deve fare lo sbirro. Questi ragazzi e queste donne maneschx sono ben pagatx per servire lo Stato. Il cui interesse è il mantenimento della miseria, della concorrenza e dello sfruttamento. Il nostro interesse è l’eliminazione di questo merdoso stato delle cose. Se gli sbirri ci sbarrano la strada, ne sono pienamente responsabili. Quando le cose si fanno serie non ci sarà paragrafo che potrà proteggerli.

Le migliaia di sbirri che in luglio mettono in stato d’emergenza Amburgo proteggono un mondo di sgomberi coatti ed espulsioni, un mondo di galere e di confini. Noi lottiamo per la speranza di cambiare questo mondo.

Per più spintoni agli sbirri, siamo tuttx § 113/114!
Saluti solidali alla compa di lotta che è stata condannata per la rapina in banca ad Aachen!

Fonte: Linksunten

Traduzione dal tedesco mc, CH

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>