Portland, USA: Sabotaggi per la liberazione animale

Danneggiamenti ad un’azienda di vendita all’ingrosso di carne

“Danneggiata la Portland’s Pat Quality Meats

Nella primavera del 2013, il nostro piccolo gruppo si è infiltrato nella proprietà della Pat’s Quality Wholesale Meats a Portland, Oregon. Sono stati tagliati e distrutti molti pneumatici, diversi serbatoi del gasolio sono stati riempiti di sostanze corrosive, e i lucchetti bloccati con acciaio liquido.

Questa è un’azienda che trae profitto dalla schiavitù, dalla tortura e dall’uccisione di esseri senzienti. Non cercano nemmeno di nascondersi dietro le odiose finzioni capitaliste verdi del “locale” o del “sostenibile”. Solo un potente rende giusta la sua visione del mondo basata sulla sete di sangue e l’avidità. L’industria della carne è un disastro ecologico per il quale miliardi di animali soffrono e muoiono.

Le nostre lacrime non sono abbastanza. Agisci”

Sabotati i camion di un’azienda ittica

“Azione diretta a Portland

Maggio 2013

Sabotati diversi camion del Portland’s Ocean Beauty Seafood al 2450 di NW 28th Avenue. Attivisti anonimi hanno usato dei coltelli per forare i pneumatici, ed hanno gettato diverse once di zucchero di canna vegan nei serbatoi della benzina. Giornalmente, questi camion trasportano i cadaveri di creature che una volta vivevano libere. Non c’è niente di sostenibile o giustificabile nello sfruttamento della vita marina. Alcuni potrebbero criticare questa azione come non strategica per l’obiettivo più ampio di un pianeta vivibile. Ma l’azione diretta è una necessità, e da qualche parte dobbiamo cominciare. Lo sfruttamento animale e l’ecocidio non sono benvenuti nel Nordovest Pacifico.

Con amore e rabbia,

Alcuni sabotatori anonimi”

fonti: i, ii

Leave a Reply

Your email address will not be published.