Oaxaca, Messico: Incendio di un bus, pacco bomba a PAN e sabotaggi a Telmex

La gioventù ribelle metterà fine alla gioventù riformista
– estratto dal comunicato delle Forze Autonome e Distruttive Leon Czolgosz

Il segreto è di cominciare veramente… In questa direzione, il metodo di diffondere gli attacchi è una forma di lotta che porta dentro di sé un mondo diverso” – At Daggers Dawn

Il senso etimologico – ‘assenza di governo’ – è abbastanza per me. Lo spirito di autorità e il prestigio della legge devono essere distrutto. È tutto.” – Rafael Barrett

Veniamo dall’oscurità in cui viviamo e in cui ci sviluppiamo, sotto le stelle della notte scivoliamo come ombre cercando appassionatamente il conflitto permanente, lo scontro diretto con l’autorità e la ricerca dell’idea anarchica come prassi liberatoria che vuole seppellire l’esistente. Rendiamo noi stessx eternx e allo stesso tempo materializziamo i nostri sogni pieni di amore e odio in grida rabbiose che colpiscono il nemico. Ripudiamo la rappresentazione, la delega, l’esercizio dell’autorità, il suo centralismo democratico, la proprietà privata e la vita artificializzata che emerge dal “progresso civilizzato”, e l’intellettualismo come modo di capitalizzare l’intelligenza. Allo stesso modo ripudiamo ed estendiamo il nostro rifiuto a tutte le forme di vita basate sull’obbedienza, la sottomissione e la passività; rigettiamo ogni modo di relazionarci che viene dalla logica del capitalismo, Umano-verso-Umano così come Umano-Animale e Umano-Natura, perchè crediamo che questa relazione sia l’espressione più chiara del rigetto della vera vita, della vera libertà. Situiamo al primo posto e davanti a tutto l’offensiva diretta contro lo stato-capitale, la solidarietà materializzata in azione con i/le nostrx compagnx imprigionatx nel territorio messicano e nel mondo, solidarietà con le persone colpite dai megaprogetti e la rivendicazione delle nostre utopie convertite in prassi e realizzate nei nostri attacchi, che portano dentro di sé la profonda analisi di una nuova vita (o della sua guarigione), sapendo che la vita stessa non è altro che una continua ricerca di qualcosa a cui aggrapparsi e che quello a cui ci aggrappiamo si chiama libertà.

Con il sostegno delle nostre stesse idee e riprendendo la memoria storica come fonte di apprendimento e comprensione dell’azione di compagnx in affinità dal passato e dal presente, abbiamo trasformato le nostre fiamme ed esplosioni nella bellissima violenza rivoluzionaria di attacchi precisi contro le strutture materiali ed ideologiche che sostengono lo stato e il capitale, con un’intenzione secondaria e sottile che possano forse facilitare le esplosioni minimali di rivolta generalizzata, ma ci concentriamo e specializziamo ad affilare la lotta ingestibile e antagonistica che si sta sviluppando poco a poco nel territorio di Oaxaca.

Da questo nostro primo attacco salutiamo e facciamo nostro il modo di azione che viene dall’insurrezionalismo della tendenza anarchica informale (come rottura e punto di non ritorno) ai/le compagnx che hanno deciso di fare delle utopie una prassi liberatrice, distruttiva e creativa, quindi con questi gesti di lotta ci identifichiamo con i compagni della Cellula Insurrezionalista Anarchica Antagonista dell’Assassinio 25 Novembre – FAI, la prima cellula della tendenza anarchica informale che ha agito in questo territorio dando la prima scintilla così che altri individui potessero realizzare attacchi al capitale.

Senza ulteriori parole:

In un’azione coordinata nello stesso territorio con altre cellule in affinità, abbiamo deciso di decentralizzare l’attacco, diffondendo il caos dell’anarchia collettiva e individuale e le esplosioni vendicative dell’ANARCHISMO ILLEGALISTA!!!

-Rivendichiamo l’incendio di un autobus cittadino il 13 Gennaio 2013, per due semplici ragioni, la prima per l’aumento del prezzo dei biglietti in questa zona geografica, e la seconda per rompere la normalità soffocante della cittadinanza.

-Rivendichiamo un piccolo regalo spedito al Partito di Azione Nazionale (PAN) il 29 Marzo 2013, che era una bomba incendiaria consistente in un contenitore con 6 litri di benzina e un ritardatore a tempo che a quanto pare è stato disattivato dalle forze repressive dello stato. Questa azione si inquadra nella solidarietà con le comunità repressa nella regione Istmo di Tehuantepec che attualmente si trovano a lottare contro i megaprogetti del capitalismo tecnologico industriale, e anche in solidarietà con i/le compagnx che hanno subito lo smantellamento delle loro radio di comunità. E infine un gesto di lotta in supporto ai/le compagnx imprigionatx del Centro Sociale Pandemia di Temuco, Cile.

-Rivendichiamo il sabotaggio di quattro cabine telefoniche Telmex. Sempre contro il capitale.

Salutiamo e festeggiamo la liberazione del compagno Mario Antonio Lopez così come salutiamo con il nostro fuoco la compagno Felicity, augurandole molta forza e che il vento possa spazzare via le sue impronte.

Allo stesso modo con questo attacco inauguriamo una nuova epoca di anarchismo d’azione a Oaxaca. I ribelli sono dispersi, decentralizzati, distanti ma organizzati, cospirano nelle notti per la vendetta e la loro sconfitta, sottolineando che finchè non splenderà il sole dell’anarchia, la nostra azione sarà la distruzione.

Sempre onore a quellx cadutx nella lotta contro lo stato-capitale!
Memoria attiva per Mauricio Morales!
Solidarietà con le persone che si armano e combattono!
Per seppellire la società prigione, per brandire i coltelli della guerra sociale!
Libertà ai/le prigionierx della guerra sociale!
I loro incubi iniziano dove le nostre azioni si lasciano alle spalle i nostri sogni!
Per la rivolta sia individuale che generalizzata!
Lunga vita ai gruppi anarchici d’affinità!
Lunga vita all’anarchismo di prassi!
Coraggi, compagnx. Lunga vita all’anarchia!

Sinceramente,
Grupo Anarquista de Iniciativa Solidaria – Nisán Fárber.
Grupo Revolucionario Insurrecionalista Tendiendo a la Anarquía – Emile Henry – FAI/FRI.
Células Magonistas por la Acracia Colectiva.

In Guerra permanente contro lo stato-capitale!
Tremate, borghese, questo è solo l’inizio!

in spagnolo / trad. da waronsociety

Leave a Reply

Your email address will not be published.