Atene : Rivendicazione di responsabilità per l’attacco al Consiglio Giuridico dello Stato in occasione dei tre giorni di solidarietà con la Lotta Rivoluzionaria

Venerdì 23 Novembre, alle 12:00 abbiamo scelto di attaccare simbolicamente il Consiglio Giuridico dello Stato.

Abbiamo scelto questo obiettivo per il contributo dell’apparato giuridico nel processo contro la Lotta Rivoluzionaria. Un processo effettuato da tribunali specializzati (corti marziali), dove a causa della promulgazione delle leggi-terroristiche del passato, ci sta un’assenza di una giuria civile e la Corte si costituisce da una precisa lista di giudici selezionati.

Per anni lo Stato rafforza il suo arsenale giuridico con il prolungamento delle leggi- terroristiche e delle disposizioni che consistono in esse. Dall’entrata in vigore della prima legge-terroristica fino all’estate del 2012, decine di disposizioni sono state aggiunte per rafforzare questa mostruosità legislativa.

La leggi-terroristiche prevedono sanzioni più gravi dalle leggi precedenti, in particolare ai gruppi armati e c’è un tentativo di trasferire le loro disposizioni a dei casi di altre forme di violenza rivoluzionaria, al fine di eliminare i focolai di resistenza contro la barbarie capitalista. Ispirati dalle leggi-terroristiche, i legislatori arricchiscono le loro leggi con delle disposizioni che sono state applicate in modo pilotato contro gruppi di ribelli armati, ma ormai vengono applicate a gruppi e individui che resistono alla tempesta del nuovo ordine. Oggigiorno basta la partecipazione ad una manifestazione combattiva [legge anti-cappuccio (koukoulonomos)], un fermo casuale o la presa in mira da parte delle autorità persecutorie per permettere al regime fascista di pubblicare informazioni e foto.

Perdipiù, il procedimento del processo nell’aula speciale del carcere femminile di Korydallos è l’ennesimo tentativo dell’isolamento degli accusati dal movimento di solidarietà.

Inoltre, la presente azione ha l’obiettivo di rompere il muro di silenzio intorno al caso della Lotta Rivoluzionaria che i media hanno imposto in quanto riguarda questo processo.

La nostra azione fa parte dei tre giorni di solidarietà internazionale con il caso della Lotta Rivoluzionaria.

SOLIDARIETÀ A COLORO CHE SONO PROCESSATI PER IL CASO DELLA LOTTA RIVOLUZIONARIA

ONORE PER SEMPRE AL COMPAGNO ANARCHICO, MEMBRO DELLA LOTTA RIVOLUZIONARIA LAMBROS FOUNDAS