Grecia : Salonicco: Sfrattata l’occupazione Delta

Occupazioni a tempo indeterminato

Intorno alle 07:30 del Mercoledì 12 Settembre, a Salonicco, almeno cinque squadroni della polizia antisommossa (MAT) e due jeep dell’unità repressive speciali dell’antiterrorismo sono arrivate in fila al di fuori dell’occupazione anarchica Delta ed hanno preso d’assalto l’edificio subito dopo.

Dieci persone sono state arrestate all’interno dell’edificio e altri che sono arrivati ​​in solidarietà sono stati arrestati sulla strada. Inoltre, altri solidali che si sono riuniti nei pressi dell’occupazione sono stati circondati e tagliati fuori dalla polizia.

I poliziotti hanno perquisito l’edificio a più piani (occupato dal 2007) ed hanno sequestrato numerosi oggetti personali degli occupanti, comprese le infrastrutture, come computer e dischi rigidi, ma anche dei contanti. Inoltre, la polizia ha ufficialmente rilasciato un filmato con video muto dall’invasione delle forze speciali nell’occupazione. i squadroni dell’antisommossa hanno circondano la zona dove si trova l’edificio, e il suo ingresso anteriore è stato sigillato.

Quelli che erano arrivati ​​in solidarietà e sono stati arrestati sono stati rilasciati.

I dieci compagni che sono stati arrestati all’interno dell’occupazione sono ancora detenuti nella sede della polizia di Salonicco (GADTH); sono dovuti a comparire dinanzi al procuratore o stasera o domani (13/9). Sono accusati di reati minori (per quanto ne sappiamo fino ad ora).

Un’assemblea anarchica d’urgenza per quanto riguarda lo sfratto violento dell’occupazione Delta si è svolta alle 13:00 al Politecnico di Salonicco, dove circa 100 persone in solidarietà, insieme con i membri della collettività dell’occupazione, hanno deciso di fare le seguenti azioni:
i) Raduno di contro-informazione microfonica per oggi, 12/9, in Kamara alle 18.30, in attesa di ulteriori informazioni su i compagni arrestati.
ii) Manifestazione di protesta davanti alla sede della polizia di Salonicco alle ore 21.00, nel caso in cui gli arrestati saranno ancora tenuti prigionieri.
iii) Raduno di solidarietà presso la corte di Salonicco il 13/9, se davvero gli arrestati compariranno davanti al pubblico ministero domani.
iv) Successiva assemblea aperta per organizzare azioni di solidarietà il 13/9 al Politecnico di Salonicco alle ore 18.00.

Raduno di contro-informazione attraverso sistema di audio per oggi:
Tutti in Kamara (centro di Salonicco) alle 18,30!
Nessuna macchinazione repressiva del potere dovrà rimanere senza risposta.
La solidarietà è la nostra arma.

L’occupazione Delta resterà! Giù le mani dalle nostre vite!

Si noti che tutti i proventi del concerto dal vivo organizzato dal gruppo BausMaus questa sera, alle 23.00, al di fuori della Facoltà di Biologia a Salonicco, andrano per le spese legali che si presenteranno per la difesa dei compagni perseguiti dopo l’operazione repressiva contro l’occupazzione Delta.

Fonti: 1, 2, 3, 4

Leave a Reply

Your email address will not be published.