Menidi, Atene: Poliziotto della squadra motorizzata DIAS uccide bimba zingara di 6 anni

Il 5 di gennaio, un poliziotto della squadra motorizzata DIAS, ha trascinato e ucciso una bimba zingara di 6 anni nella zona di Menidi ad Atene (nel nordest di Atene, dove ci sono gli accampamenti zingari). Secondo i testimoni oculari, la bambina è stata trascinata mentre era per le strade, cantando i canti tradizionali natalizi di porta in porta con altri bambini (in Grecia, I bambini usano andare per le strade e le case a cantare canti tradizionali la vigilia del giorno dell’ epifania). I testimoni oculari inoltre affermano che Il poliziotto ha trascinato la ragazza avanti per 150 metro e non hanno smesso di offrire qualsiasi aiuto. Circa 100 persone si sono riunite sul luogo dell’ uccisione ed hanno attaccato le squadre antisommossa dopo che le notizie della morte della ragazza sono state sparse (foto qui). La stessa sera, l’ assassino della squadra motorizzata DIAS, è presentato davanti al procuratore generale ed è stato rilasciato su cauzione, malgrado le testimonianze dei locali che ha abbandonato la sua vittima.

Il sangue scorre e chiede vendetta! Lo stato uccide... (Salonicco, 5/1)

In risposta all’uccisione ed all’immunità offerte ancora una volta ad unpoliziotto, si è verificata una dimostrazione anarchicaimprovvisata nella città nordica di Salonicco, mentre si è verificata inoltre una raccolta di informazioni nella città di Larissa.
Dimostrazioni il 6 gennaio, attraverso la Grecia:
-Larissa, Piazza Tahidromeiou, 16:00
-Xanthi, chiamata del centro Autonomo(Steki), 4pm
-Atene, Propylaea, 6pm

Le lesione fatale della ragazza in Menidi, non era un evento casuale, ma aggiunge ad una serie di “successi” dell’apparecchiatura dello stato repressivo ed in particolare della squadra motorizzata DIAS.
Con il permesso dei loro capi politici, attaccano ripetutamente con i loro motocicli contro i manifestanti e molti altri. Alcuni esempi sono gli attacchi durante la manifestazione del dicembre 2009, la lesione grave di un manifestante e l’impunità della polizia, l’ attacco il 2 novembre 2010 nella città di Volos così come gli attacchi durante le manifestazioni del 15 novembre e 15 dicembre (giorno di sciopero generale).

http://www.youtube.com/watch?v=CfP2FXVQrpk&feature=player_embedded

Ci saranno aggiornamenti. / Leggi inoltre occupied london

Leave a Reply

Your email address will not be published.