[Dopo il G20 ad Amburgo]: Appello di solidarietà

In un momento di caccia aperta ai/lle manifestanti anti-G20 da parte dei poliziotti, i media e “il pubblico” (comprese richieste di una legge-linciaggio che circola su internet), è fondamentale ricordare chi è stat* ferit* durante le proteste contro il summit G20 ad Amburgo e le dozzine di persone che sono ancora sotto inchiesta e ingabbiate dallo stato tedesco.

Nessun riguardo per quell’ampia parte di società che, insieme alle autorità publiche e i loro media, non solo accettano lo stato securitario cui abbiamo assistito ad Amburgo, ma vuole anzi che venga rafforzato.

È il momento per i gruppi e gli individui di organizzare eventi di solidarietà, raccogliere doni, ed esprimere in ogni modo il nostro sostegno con gli/le arrestat*, per esempio scrivendo lettere non appena gli indirizzi saranno resi noti.

Agiamo in solidarietà con chi è stat* colpit* dalla repressione durante il G20, e teniamoci al corrente della loro situazione attraverso la rete di contro-informazione. Assicuriamoci che non rimangano da sol*.

Più azioni ci saranno più sarà alta la pressione sulle autorità, i media e il loro mondo. Per l’anarchia!

in inglese, tedesco, portoghese, spagnolo

Leave a Reply

Your email address will not be published.