Vienna: Attentati all’Ambasciata italiana – Solidarietà con gli anarchici imprigionati a Torino!

Ricevuto il 25 maggio

Ieri sera, per esprimere la nostra solidarietà attiva, abbiamo attaccato l’Ambasciata italiana con bombe a colori. Per l’immediato rilascio di Antonio, Antonio e Francisco, che sono in prigione dal 3 maggio.

Per l’abrogazione degli arresti domiciliari di Giada, Fabiola e Camille. Sono accusati di resistere a un ricerca della polizia nel loro quartiere in febbraio.

in tedesco, inglese, portoghese