Salonicco: Attacchi alle sedi di Syriza in solidarietà con Evi Statiri

Alla mezzanotte di  mercoledì 14 ottobre 2015 abbiamo attaccato la sede di Syriza nel quartiere di Neapoli, e abbiamo vandalizzato con della vernice l’entrata della sede centrale dello stesso partito in piazza Aristotelous, in segno di solidarietà con Evi Statiri e in risposta all’imposizione delle misure cautelari che hanno accompagnato la sua scarcerazione.

Nessuno può giocare con le vite dei/lle nostr* compagn*.

SOSPENSIONE IMMEDIATA DELLE MISURE CAUTELARI CONTRO EVI STATIRI

SOLIDARIETÀ CON I/LE COMPAGN* PRIGIONIER*

Solidar*

in spagnolo, portoghese