Grecia: Revoca immediata del divieto di Stella Antoniou, che le impedisce di lasciare il paese

ban

La nostra compagna e membro del centro sociale occupato VOX, l’anarchica Stella Antoniou, che è accusata di presunta partecipazione ad un’organizzazione armata e attualmente sotto processo, sta affrontando un grave problema di salute per il quale non c’é alcun ospedale specializzato in Grecia. Nel mese di Aprile 2013, ha programmato un appuntamento presso un ospedale in Svizzera per sottoporsi a visite mediche e ad esplorare la possibilità di un trattamento adeguato. Gli ordini del divieto imposti a Stella, dopo i suoi 18 mesi di carcerazione preventiva, e in particolare il divieto di lasciare il paese, impediscono questa visita medica. Per questo, Martedì, 19 Marzo, è stata presentata una richiesta per la revoca immediata di questo divieto particolare, una richiesta che sarà giudicata dal consiglio giudiziario di Atene.

Come compagni di Stella Antoniou, crediamo che se i giudici negano la revoca di un tale ordine restrittivo, negano di fatto al diritto all’assistenza sanitaria che questo problema deve affrontare. Qualsiasi rifiuto o ritardo all’esame della proposta sarà chiaramente una pratica vendicativa nei confronti di una compagna che si trova sotto causa per la sua solidarietà di fatto con il suo compagno perseguito.

Indipendentemente dalle accuse e il processo in corso, a prescindere del resto del divieto e il contesto soffocante repressivo, chiediamo la rimozione del divieto che le impedisce di lasciare il paese.

Qualsiasi altra decisione sarà solo criminale.

Centro sociale occupato VOX (Exarchia, Atene)

Leave a Reply

Your email address will not be published.