Atene: Rivendicazione di responsabilità dagli “Illegali” per l’attacco incendiario alla Corte distrettuale di Halandri

encapuch

Domenica, 30 Dicembre 2012

Il nuovo periodo di repressione, che è stato lanciato con l’invasione della polizia in Villa Amalias e seguito dall’invasione nello spazio autogestito di ASOEE, dovrebbe segnare inizio della fine per il terrorismo di Stato. Samaras, Dendias, Kaminis, i primi cappucci cadranno insieme con le vostre teste. Avete cacciato i nostri compagni della loro casa, avete preso le macchine da stampa, avete rubato l’attrezzatura della radio; pagherete caro.

Nulla è finito, è solo l’inizio.

Abbiamo piazzato un ordigno incendiario alla corte distrettuale di Halandri (periferia nord di Atene) solo per riscaldarci. L’atto principale seguirà presto.

L’OCCUPAZIONE DI VILLA AMALIAS NON LA PRENDERETE MAI.

Leave a Reply

Your email address will not be published.