Salonicco: Condanne per compagni anarchici Giannis Skouloudis, Sokratis Tzifkas, Babis Tsilianidis, Dimitris Dimtsiadis e Dimitris Fessas

Sabato 17 Marzo, un presidio microfonato e altre azioni di solidali hanno avuto luogo a Salonicco in vista del processo politico ai compagni Giannis Skouloudis, Sokratis Tzifkas, Babis Tsilianidis, Dimitris Dimtsiadis e Dimitris Fessas, cosi come anche a Rami Syrianos e Kleomenis Savvanidis – Il 26 de Marzo il processo al compagno anarchico e bandito Syrianos e al compagno Savvanidis è stato rinviato al 21 Maggio 2012. Questo è un enorme striscione di solidarietà che è stata posto sul tetto di un edificio abbandonato sulla via Egnatia (vicino Iasonidou Street). / Qui altri striscioni di solidarietà e uno stencil per quanto riguarda i due processi politici

Il 26 de Marzo la sentenza della corte per Giannis Skouloudis, Sokratis Tzifkas, Babis Tsilianidis, Dimitris Dimtsiadis, Dimitris Fessas riguardo all’incendio di veicoli della compagnia pubblica elettrica (DEI) è stata:

Skouloudis – 5 anni e 5 mesi di prigionia.

Il compagno ha scontato 2/5 della pena, e quindi dovrebbe essere rilasciato nei prossimi giorni. A livello processuale, prima va presentata la richiesta al concilio giudiziario, e poi aspetteremo il responso in merito al suo ufficiale rilascio.

Tslianidis, Dimtsiadis – 2 anni e 10 mesi (condanna sospesa)

Fessas, Tzifkas – 2 anni e 5 mesi (condanna sospesa)

Va detto che i “4 di Vyronas” (Tsialinidis, Fessas, Dimtsiadis e Tzifkas) avranno un altro processo ad Atene, accusati di partecipazione ad una “organizzazione terrorista” ecc. Il compagno Tsialinidis è anche accusato di rapina a mano armata all’ospedale AHEPA di Salonicco, per la quale è stata decisa la custodia cautelare. Maggiori informazioni verranno rilasciate nei prossimi giorni (riguardo alla decisione di oggi in merito al caso dell’incendio dei veicoli della DEI).

RABBIA E CONSAPEVOLEZZA
NEGAZIONE E VIOLENZA

Fonte
traduzione: ParoleArmate

0 thoughts on “Salonicco: Condanne per compagni anarchici Giannis Skouloudis, Sokratis Tzifkas, Babis Tsilianidis, Dimitris Dimtsiadis e Dimitris Fessas”

Leave a Reply

Your email address will not be published.