Atene: Una speciale “offerta” di Capodanno

Sabato 31/12/2011, quasi 80 anarchici hanno espropriato un supermercato nel centro di Atene, distribuendo poi i generi alimentari di base in Piazza Exarchia, dove altri compagni del quartiere stavano facendo un bazaar gratuito. La risposta della gente è stata calorosa.

Hanno anche distribuito il seguente comunicato:

Riprendiamo ciò che ci appartiene 

Nell’ambito della solidarietà tra gli oppressi e la compulsione consumistica del giorno d’oggi, oggi, 31 Dicembre 2011, abbiamo espropriato generi di prima necessità presso il supermercato Veropoulos all’incrocio tra le vie Stournari e Tritis Septemvriou.

Il nostro scopo era quello di ridistribuirli fra gente simile a noi, nel tentativo di rompere la depressione di chi si sente svantaggiato durante questi giorni “santi e brillanti” e non possono neppure comprare i prodotti che necessitano per sopravvivere.

Certo, il nostro atto non ci colloca tra quei privilegiati di questo mondo che non hanno bisogno  loro stessi, cosi aiutiamo i poveri. Ci riconosciamo tra la massa degli oppressi che si rifiutano di divorare i loro compagni umani (locali o immigrati) e contrattaccano i padroni che si arricchiscono succhiando il sangue di coloro che vengono dal basso di questo mondo.

Diamo il benvenuto al 2012 con rabbia e coscienza di classe e vogliamo espropriazioni individuali e di gruppo in tutto il mondo

fonte

0 thoughts on “Atene: Una speciale “offerta” di Capodanno”

  1. grazie x le info!spesso le utilizzo per aggiornare il mio blog, dategli un’occhiata: spero che vi diverta! (anche se sono ferma da un bel pò sigh!)

    ciao e buon tutto

Leave a Reply

Your email address will not be published.