Grecia: Udienza d’appello per i compagni G. Mihailidis, D. Politis e N. Romanos riguardo alla loro partecipazione alla CCF

VIVA L'ANARCHIA BRUTTI STRONZI
VIVA L’ANARCHIA BRUTTI STRONZI

È stato organizzato un presidio di solidarietà per i compagni G. Mihailidis, D. Politis e N. Romanos che sono comparsi davanti al giudice speciale Mokkas per essere interrogati riguardo la loro partecipazione nell’organizzazione rivoluzionaria CCF. I compagni anche se non hanno avuto un rinvio, non hanno risposto alle domande di Mokkas.

Da un punto di vista legale, in base all’accusa che è stata messa insieme, un’impronta di N. Romanos è stata trovata nella casa di Volos dove sono stati arrestati i cinque membri della Cospirazione (D. Bolano, G. Nikolopoulos, O. Economidou, G. Polydoras, C. Tsakalos). Inoltre, Mokkas aprirà un secondo caso di accusa, il cui contenuto ancora non conosciamo. L’accusa di Kozani è stata aggiornata per Mihailidis, Politis e Romanos poiché è stato aggiunto il reato di contraffazione (più nello specifico “contraffazione con uso continuativo allo scopo di preparazione di reati, l’inclusione e la partecipazione in un’organizzazione terrorista).
D.Politis non è stato arrestato per il caso di Velventòs perchè non c’è ragione per un secondo arresto, visto che si trova di già in carcere.
Dimitris Bourzoukos che è apparso di fronte al giudice per l’interrogatorio Giovedì, ha avuto un rinvio all’11/04.

In vicinanza con degni compagni anarchici, con rabbia e consapevolezza.

Solidali

fonte

Leave a Reply

Your email address will not be published.