Cile: Scontri dopo 5 anni dall’assassinio di Matías Catrileo, 06/01/2013

get

get-1

Centinaia di persone si sono radunate alle 19.00 nel centro di Santiago, per marciare dall’Alameda attraverso Paseo Ahumada fino a Plaza de Armas, come parte della quinta commemorazione in memoria di Matias Catrileo.

La marcia si è tenuta nonostante il massiccio contingente di polizia che circondava il perimetro del corteo, per evitare le rivolte avvenute lo scorso anno.

Dopo l’arrivo in Plaza de Armas, alcunx incappucciatx hanno cominciato gli scontri gettando bottiglie molotov a due filiali bancarie, una Banefe Santander e un Banco Estado. Altrx hanno incendiato barricate e cominciato a sabotare altri negozi e farmacie.

Ci sono anche stati scontri con i bastardi delle Forze Speciali di polizia, che hanno usato i loro veicoli corazzati per sparare acqua e gas lacrimogeni, insieme a tutto il loro arsenale per cercare di disperdere i manifestanti. L’intero centro città si è trasformato in un enorme caos.

Ci sono stati dei manifestanti arrestati, ma non abbiamo informazioni se abbiano passato la notte in carcere e se saranno in tribunale il giorno dopo.

Inoltre nella combattiva Villa Francia, quartiere del distretto della Stazione Centrale, incappuccatx hanno incendiato barricate al 5 di Avril e si sono scontrati con molotov contro gli agenti di polizia. Tutto questo in memoria di Matias Catrileo.

La polizia dice di aver arrestato due giovani. Non sono stati riportati ulteriori aggiornamenti sulla loro situazione giudiziaria, ma è stato confermato che non sono andati in prigione.

fonte

Leave a Reply

Your email address will not be published.