Cardiff, Galles: Presidio Anti-prigione di Capodanno

free-them-all

Ieri sera, nell’ambito del richiamo internazionale per le manifestazioni di rumore al di fuori delle prigioni e dei centri di detenzione, un gruppo di anarchici e antiautoritari si è riunito nella prigione di Cardiff, dove alcune persone hanno acceso fuochi d’artificio e buttato centinaia di volantini dalla cima del multi parcheggio coperto di fronte al carcere (che è visibile da molte delle celle della prigione), mentre altri suonavano con una sirena, sbattendo tamburi, gettando fuochi d’artificio oltre il muro del carcere ed hanno partecipato in canti contro la prigione e contro la polizia insieme con i prigionieri, che hanno fatto tutto il possibile per comunicare con la folla radunata fuori.

Sui volantini si legge: “La solidarietà è la nostra arma – Libertà ora” su un lato e “Fuoco alle prigioni, fuoco ai confini, e fuoco a coloro che proteggono il sistema che ci sta uccidendo tutti. A.C.A.B.” dall’altro.

Il gruppo iniziale ha fatto un ritiro rapido e tattico dopo aver notato l’avvicinamento della “sporcizia” accompagnata da un camion dei pompieri in direzione del carcere. Circa un’ora dopo, un piccolo gruppo è tornato per accendere l’ultimo fuoco d’artificio e gridare ancora un po’ a sostegno di coloro che sono dentro.

-Alcuni anarchici.

Leave a Reply

Your email address will not be published.