Grecia: Azione antifascista ad Ioannina

I fascisti parlamentari stanno cercando di acquisire consenso buttando dei soldi al mercato locale della città di Ioannina, ed altrove. Compagni antifascisti hanno voluto ricordare a tutti gli “acchiappa-soldi” che fanno affari con i nazisti che il commercio del fascismo non porta solo profitti, ma causa anche danni…

I neonazisti della Chrissi Avgi/Alba Dorata, nel tentativo di uscire dalle loro fogne sulla città di Ioannina, hanno delegato alla tipografia di A.Exarhos, che si trova in via Riga Fereou 3, di stampare adesivi e portachiavi per il loro gruppo.

Venerdì, 29 giugno, antifascisti hanno visitato il negozio di Exarhos, con l’obiettivo di dare un chiaro segno che la collaborazione con i nazisti non è tollerata e non rimarrà senza risposta, ed distrutto tutto il materiale fascista. C’è stato uno scontro verbale, lo slogan ‘Guerra ai sostenitori del fascismo‘ è stato scritto sulla vetrata del negozio, e diversi adesivi neo-nazisti stampati che sono stati trovati vennero distrutti.

0 thoughts on “Grecia: Azione antifascista ad Ioannina”

Leave a Reply

Your email address will not be published.