Bruxelles: 29 settembre – 3 ottobre. Abbasso la maxi-prigione

abaslamaxiprison

Cinque giorni di incontri e discussioni
dal 29 settembre al 3 ottobre 2015 a Bruxelles

Il programma lo trovate qui.

Se lo Stato contava costruire in tutta tranquillità il più grande complesso carcerario della storia belga a Bruxelles si è sbagliato di grosso. Contro questo progetto di maxi-prigione è nata e si è rafforzata una lotta. Una lotta senza concessioni che ha saputo prendere l’iniziativa, che si fa strada senza partiti politici né organizzazioni officiali e che si lancia nell’auto-organizzazione e l’azione diretta contro quello che renderà possibile la maxi-prigione.

Il progetto di costruire una maxi-prigione rientra in un contesto economico e politico ben più vasto. In questo periodo di nuova instabilità poitica ed economica, lo Stato belga, come gli altri Stati, scommette sul rafforzamento della repressione. Da un lato tutto ciò si traduce in leggi più severe,  controlli rafforzati a tutti i livelli, telecamere ovunque, militarizzazione delle frontiere, soldati nelle strade, ristrutturazione urbana per « ripristinare l’ordine », ma esistono anche enormi programmi di costruzione di prigioni di ogni tipo. Perché la prigione sarà sempre una delle minacce utilizzate per cercare di farci rientrare nei ranghi e uno strumento potente dello Stato per tenere in piedi il suo mondo diviso in ricchi e poveri, in potenti ed esclusi, in oppressori e oppressi.

Se l’idea e l’azione devono andare di pari passo, se il pensiero e l’esperienza possono intensificare le lotte che conduciamo, se la costruzione della maxi-prigione non è solo una questione di quattro mura ma forse soprattutto una questione sociale che tocca l’insieme di questa società, allora cinque giorni di incontri sulla lotta contro la maxi-prigione potrebbero essere una preziosa occasione.

Durante questi incontri, dei/lle compagn* di vari angoli del mondo verranno a parlare delle loro esperienze di lotta, portare le loro riflessioni sulla lotta insurrezionalista ed esplorare delle piste per approfondire al lotta contro la maxi-prigione, ma non solo.

in francese, inglese

Leave a Reply

Your email address will not be published.