Modena-Parma: Perquisizioni e misure cautelari per attacco a sede fascista

All’alba di venerdì 27 agosto due compagni di Modena e uno di Parma hanno subito una perquisizione abitativa da parte dei ROS di Parma e in seguito sottoposti agli arresti domiciliari con l’accusa di aver incendiato nell’aprile del 2014 un abitazione nel parmense nella quale alcuni simpatizzanti di Casapound avevano organizzato un’iniziativa denominata “The Revolution Party”.

I capi di accusa sono incendio, violazione di domicilio, porto di arma da guerra e porto di oggetti atti a offendere. Non ci interessa sapere chi sia stato ma non possiamo che rallegrarci se le sedi dei fascisti vanno a fuoco. Seguiranno aggiornamenti

Andrea, Tommi e Pippo liberi!
Tutti/e liberi/e

Compagni e compagne solidali

Leave a Reply

Your email address will not be published.