[Italia]: Nuovo opuscolo sui gruppi di guerriglia urbana Direct Action & Wimmin’s Fire Brigade

Cliccare sull’immagine per scaricare il PDF

È disponibile il nuovo opuscolo:

“Guerra al patriarcato, guerra alla tecnologia assassina”
Raccolta di dichiarazioni, comunicati, saggi e interviste dei gruppi
armati di guerriglia urbana Direct Action e Wimmin’s Fire Brigade.

“Il cambiamento totale che deve avvenire perché le nostre vite tornino
ad avere un reale significato e un’indipendenza, e perché il nostro
pianeta sopravviva, sembra così impossibile da realizzare. Eppure deve
realizzarsi. Ognunx di noi individualmente deve cercare di comprendere a
fondo la società plastificata che ci circonda e le nostre relazioni con
essa, e rigettarla interamente, sia nel pensiero che nell’azione. In
questo processo dobbiamo anche unirci con altrx che condividono questa
consapevolezza e preoccupazione per il futuro e avanzare con coraggio,
in ogni modo possibile, verso un nuovo e migliore modo di vivere. Un
modo di vivere basato sulla cooperazione, l’uguaglianza, e un profondo
rispetto per la terra.
_ La situazione è urgente. Il momento del cambiamento è ora.”_

Indice:
_ Introduzione_

Storie
Lotta armata, guerriglia e influenze dei movimenti sociali su Direct
Action di Ann Hansen

Saggi
L’etica protestante del lavoro e il sogno occidentale  di Gerry Hannah
pag. 13
Vivere nella realtà di Doug Steward
Resistenza femminista vs riforma di Ann Hansen
Conquista patriarcale e civilizzazione industriale di Brent Taylor

Dichiarazioni
Dichiarazione in tribunale prima della sentenza di Ann Hansen
Alle nostre sorelle, non siamo terroriste – un comunicato dal carcere
di Ann Hansen e Juliet Belmas

Comunicati
Attacco esplosivo cheekeye-dunsmuir
Attacco esplosivo litton
Attacco incendiario red hot video

Interviste dopo il carcere
Femminismo militante – intervista con Juliet Belmas
Resistenza armata – intervista con Ann Hansen

Comunicato di Ann Hansen
sul suo recente arresto, carcerazione e rilascio

Nota: la prima versione di questo opuscolo, diffusa solo in alcune
copie stampate, conteneva degli errori e soprattutto mancava di un
testo, “Vivere nella realtà”, che ora è stato inserito. Si prega quindi
di tenere come buona questa seconda versione per la diffusione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.