Contatti

Per contribuire in traduzioni, correzioni e/o materiale di prima mano per la pubblicazione, come ad esempio aggiornamenti dalle strade, aggiornamenti di azioni, rivendicazioni di responsabilità, testi di compagni imprigionati o perseguitati, richiami, opuscoli, articoli di opinione, ecc: contrainfo(at)espiv.net

Berlino: Martelli, pietre e vernice alla tipografia federale e al gruppo mediatico DuMont

27 settembre 2017

Quando lx guerrafondaix degli Stati industriali più potenti del mondo s’incontrarono ad Amburgo, sulle prime pagine dei giornali si poteva leggere di guerra civile e terrore di strada, di caotici dell’odio e incendiari assassini. Giammai per parlare dei crimini dex signorx in doppiopetto nelle loro berline blindate, ma per diffamare, delegittimare e insozzare […]

Parigi: Attacco all’ambasciata tedesca a Parigi in sostegno agli/lle arrestat* all’anti-G20

25 luglio 2017  Nella notte dal 16 al 17 luglio 2017, abbiamo condotto un’azione diretta simbolica contro l’ambasciata tedesca a Parigi, in sostegno agli/lle arrestat* di Amburgo, denunciando in questo modo la repressione subita durante le manifestazioni anti-G20.

Quella notte, degli «pshiit, bam, boum» sono risuonati in via Marbeau. Il tempo di acccendere la miccia […]

Parigi: Caso Macchina a espulsione. Aggiornamento del 05 giugno

Dopo oltre sette anni d’istruttoria, quattro persone saranno processate il 23 giugno 2017 a Parigi.

Dopo sette anni e mezzo d’istruttoria, migliaia di pagine di dossier, una quindicina di persone perquisite, arrestate, pedinate, intercettate, filmate, incriminate, incarcerate, obbligate a residenza, obbligate a vari tipi di controlli giudiziari, alla fin fine lo Stato e la giustizia portano […]

Berlino: Attentato incendiario a posto di polizia

18 febbraio 2017

Il 21/22 febbraio a Berlino si svolge per la 20a volta il congresso europeo di polizia. Nel Congress Center di Berlino (CCB) s’incontrano i guerrafondai, i cacciatori di teste ed i fanatici della sicurezza per propagare i loro intrighi disumani. Con il ministro federale degli interni Thomas de Maizière e il presidente della […]

Di nuovo al gabbio… Lettera di Damien dalla prigione di Fleury-Mérogis

Vi scrivo da Fleury dove sono incarcerato in detenzione preventiva. I capi di imputazione come al solito sono noiosi e privi di qualsiasi fantasia, preferisco che i compagni e le compagne abbiano una visione giusta e realistica dei fatti che mi sono contestati, propongo quindi la (ri)lettura di un resoconto di quella bella notte di […]

Parigi : Un compagno in detenzione preventiva nel contesto della mobilitazione contro la legge sul lavoro

Il compagno anarchico arrestato mercoledì 7 in Bretagna è passato in tribunale [NdT: in una forma di procedimento comparabile al “giudizio immediato” dell’ordinamento giudiziario italiano] l’indomani, nella 23esima aula del Palazzo di giustizia di Parigi. È accusato di danneggiamento a un Ufficio di collocamento, una struttura della Camera di Commercio e dell’Industria, un supermercato Franprix […]

Francia: Un’utilitaria d’Engie incendiata a Parigi

SCRIPTA MANENT ? ACTA NON VERBA !

Davanti alla repressione che colpisce dei/lle compagn* anarchic* in Italia (Operazione Scripta Manent), davanti ai nostri nemici che sono lo Stato e il capitale, pensiamo ancora e sempre che la migliore solidarietà sia l’attacco. Loro pagano per dei gesti che appartengono a tutt* gli/le anarchic* del mondo. Vogliamo mandar […]

Parigi: Azione per i/le prigionier* politic* alla protesta massiccia nelle strade di Parigi il 14 giugno

Durante la manifestazione a Parigi del 14 giugno, dei/lle compagn* del GAB (Gruppo Anarchico di Berna) hanno portato uno striscione in solidarietà con i/le prigionier* politic* in Grecia, Svizzera e altrove, che diceva: “Chiunque dimentica i/le prigionier* della guerra sociale ha dimenticato la guerra! Libertà per Nikos Maziotis, Marco Camenisch & i membri della Cospirazione […]

Parigi: Solidarietà con gli accusati dell’incendio di una pattuglia di polizia

In seguito all’ipermediatizzazione di una vettura di sbirri incendiata sotto lo sguardo di una buona ventina di telecamere, sono state arrestate cinque persone, la sera stessa o il giorno dopo, accusate di quell’attacco tutto sommato abbastanza semplice, dato che come si sente spesso dire, tutti odiano la polizia, e accade quasi tutti i giorni che […]

Parigi, La Discordia : Scarabocchio ha scarabocchiato – bis repetita placent

Avremmo preferito non seccarvi ancora con peripezie di questo genere… Ma non avevamo fatto i conti col nostro amico scarabocchio, che ha colpito ancora una volta.

Lunedì 8 febbraio, arrivando alla biblioteca per la permanenza settimanale, abbiamo avuto la «sorpresa» (oddio, relativa!) di trovare dei nuovi messaggi. Stavolta hanno gettato un po’ di vernice sulle finestre […]

Parigi, La Discordia : «Tags» sulla biblioteca anarchica La Discordia

Come previsto da tempo, martedì 26 gennaio si è svolto alla Discordia il dibattito intitolato «Islamofobia: dal racket concettuale al racket politico». Volevamo confrontarci con altre persone su un tema al crocevia della confusione attualmente diffusa tra condanna del razzismo e difesa della religione.

Le riflessioni comuni sono state interessanti, e la sessantina di compagn* che […]

Parigi: Capodanno solidale con i/le rinchius*

Il centro di detenzione di Vincennes in fiamme durante la rivolta del 2008

31 dicembre 2015

Dei fuochi d’artificio e grida di libertà sono stati lanciati la sera di capodanno oltre le mura del centro di detenzione di Vincennes, dell’istituto di pena di Fresnes e di quello femminile di Fleury-Mérogis.

Dei/lle prigionier* hanno risposto con […]

Parigi: Qualche considerazione su un progetto di lotta per la distruzione delle frontiere

Parigi 13 settembre 2015

Assistiamo ogni giorno a un’intensificazione del massacro perpetuato dalle frontiere degli Stati. Migliaia di uomini e donne che fuggono dalle guerre, la miseria e le catastrofi ecologiche, conseguenze dirette dello sfruttamento delle materie prime, e persone ridotte allo stato di materie prime. Assistiamo quotidianamente a ciò che somiglia sempre di più a […]

Parigi: E uno, e due, e tre…

Nella notte da domenica 30 a lunedì 31 agosto le finestre del centro Emmaüs-Solidarité al numero 47 di via Raymond-Losserand nel XIV° Arrondissement di Parigi sono state ridecorate con la scritta “Emmaüs collaborazionista“. Collaborazionista con la polizia, perché durante l’occupazione del centro nel giorno di mercoledì 11 agosto da parte di migranti che chiedevano condizioni […]

Dispositivo di sorveglianza trovato, documentato e distrutto

Trovate altre foto qui.

A fine settembre abbiamo messo fine all’incertezza riguardo la presenza di un dispositivo di sorveglianza che aveva come obiettivo la biblioteca anarchica La Discordia nel Nord-Est di Parigi. Un dispositivo che si trovava nella scuola Montessori «Plaisir d’enfance» situata proprio di fronte alla biblioteca, al primo piano, in uno sgabuzziono che dava […]

Parigi: Camminata notturna

Nella notte tra il 21 e il 22 giugno delle ruote sono state bucate nel 19° arrondissement, a Pantin e ai Lilas.

È estate, e per invogliare burocrati, ex poliziotti, sfruttatori, borghesi etc a fare un po’ di movimento e approfittare così delle belle giornate invece di perdere tempo col culo sul sedile della propria auto, […]

Parigi: Eiffage va a fuoco

La notte del 14 giugno un veicolo d’Eiffage è andato in fumo in Rue de l’est. Perché costruiscono prigioni.

Solidarietà con i/le compagn* di Bruxelles che lottano contro la prigione.

Costruisci gabbie, raccogli la nostra rabbia!

Parigi: Vinci e la Posta perdono due veicoli

Nella notte tra il 30 giugno e il 1° luglio abbiamo dato fuoco a un’autovettura della Posta, in rue du Surmelin. La Posta denuncia i sans papiers (e finanzia la costruzione dei nuovi uffici del Ministero dell’Interno).

Poco dopo è andato in fiamme un veicolo di Vinci (costruttore di prigioni) in rue Jules Dumien.

Distruggiamo quello che […]

Manifesto internazionale: Rompiamo le righe

Tutti in riga. Così ci vogliono, dal primo all’ultimo respiro. In riga nelle aule scolastiche, alle casse dei supermercati, sul posto di lavoro, incolonnati nel traffico, negli uffici della burocrazia, nei seggi elettorali… fino ad arrivare all’ultima riga, quella dei loculi nei cimiteri. Una intera esistenza trascinata così — muscoli scattanti solo negli […]

Parigi: L’antifascismo nei fatti, non nei video

Nota di Attaque / 9 giugno 2015:

Qualcuno ha fatto quello che andava fatto: una risposta parziale all’omicidio di Clément Méric. Poco dopo la sua morte abbiamo potuto leggere rivendicazioni di attacchi con cui delle persone volevano prendere di mira tutto un mondo che produce, tra tanti altri orrori, il fascismo. Oggi […]

Parigi, 23 Giugno: Corteo antifascista per la morte di Clément

Il 23 Giugno circa 10.000 persone hanno manifestato nelle strade di Parigi, dall’Opera fino a Stalingrad, passando sia per i quartieri più borghesi della capitale che per quello che resta dei quartieri più popolari, per rendere omaggio a Clément, e più in generale, contro l’estrema destra e le sue idee.

Nelle prime file del corteo gli/le […]

Parigi: Azione solidale con Henry Zegarrundo

Nelle ultime notti a Parigi, sono stati rotti gli schermi di due bancomat, pensando al compagno anarchico Henry Zegarrundo, imprigionato dallo Stato Boliviano da un anno (è stato arrestato il 29 Maggio 2012, tenuto in carcere e recentemente messo agli arresti domiciliari).

Tutti gli Stati, le prigioni, tutte le banche sono parte di questo mondo […]

Parigi: Azioni solidali in ricordo di Clément

“Non un minuto di riposo in una vita di lotta”

Non c’è niente di più tragico della morte di un compagno, per mano dello stato e dei suoi poliziotti o dei suoi alleati storici, gli sporchi nazisti sono altrettanto responsabili della morte di Clement. Il nemico è lo stato e il capitale in ogni sua forma […]

Parigi: Giovane antifascista picchiato a morte dai fascisti

Breve annunzio sulla morte del compagno:

“Nella notte di Mercoledì 5 Giugno 2013, mentre stava lasciando un negozio di abbigliamento vicino alla Gare Saint-Lazare a Parigi, Clément Méric, 18enne, antifascista e sindacalista, è stato picchiato a morte da membri di un gruppo di estrema destra . Aveva lasciato la città di Brest per studiare scienze politiche […]

Parigi: Aggiornamento sul processo d’appello di Ibrahim El Louar

Il 2 Aprile 2013, i giudici della corte d’appello hanno espresso il loro verdetto sul caso di Ibrahim El Louar, che è stato inizialmente condannato a due anni di carcere a seguito di una fuga dal centro di detenzione per immigrati di Palaiseau il 16 Dicembre, 2012.

Nel processo d’appello, le accuse di tentata evasione dell’ordine […]