Monaco: Vernice a sede di Google

Nella notte dal 6 al 7 novembre 16 abbiamo colorato ampiamente con lacca rossa e pece la sede principale di Google a Monaco.
(L’informazione è potere. Chi la ha è forte.) Il campo d’affari centrale di Google è lo sfruttamento capitalista dell’informazione, facendone uno dei gruppi più potenti del mondo.
Registrando le richieste di ricerca e scannerizzando tutte le mail inviate via Gmail, dopo pochi mesi si possono istituire dei dossier precisi sul nostro comportamento e la sua prevedibilità. L’interdizione di facoltà umane è uno degli obiettivi degli affari di Google – per renderci dipendenti dai suoi servizi.

Come in ogni impresa capitalista, la ricchezza di Google si basa sullo sfruttamento dex dipendenti. Ma Google è di più: il suo modello d’affari è il tentativo di misurare e registrare il mondo. Non si tratta solo di un rilevamento cartografico della Terra ma di un rilevamento più totale possibile del comportamento umano. I dati raccolti da Google sono già oggi sfruttati commercialmente: per le analisi di mercato, per la pubblicità individuale per ogni singolo cliente, per la manipolazione, ecc. Ed è solo il primo passo. L’analisi dei dati dovrebbe rendere possibile una previsione sempre maggiore del comportamento umano in ogni ambito della vita. Google sa con chi comunica e vuole sapere cosa pensiamo e cosa penseremo.

Questo sapere e programmi di ricerca milionari interni come Google Brain, in ultima analisi dovrebbero rendere possibile la realizzazione d’intelligenza artificiale. Per questo gli strateghi di Google sviluppano degli scenari nei quali entro pochi decenni si possono sostituire le persone con l’intelligenza artificiale. Quel che si presenta nelle vesti della promessa di una vita senza lavoro e sfruttamento, nelle condizioni capitaliste non vuol dire altro che rendere superflua gran parte dell’umanità.
Non senza ragione la Singularity University si è messa direttamente vicino alla sede principale di Google nella Silicon Valley. L’istituto concepito come università elitaria che forma dirigenti del mondo intero per i settori intelligenza artificiale, robotica, nanotecnologia, bioinformatica, medicina e tecnica per strutture in rete è uno dei rappresentanti determinanti del movimento trans-umanista. Nella sua inaugurazione, a fianco della cricca dirigente di Facebook c’erano anche persone come Ray Kurzweil e il cofondatore di Google Larry Pager che tenne un discorso. Obiettivo del transumanismo è la fusione dell’uomo con la tecnica. Secondo loro il cervello umano sarà esplorato del tutto fino al 2030, il che crea la possibilità di rendersi eternx in una vita post-biologica (in un backup di se stessx che dovrebbe continuare ad esistere nel sistema informatico. Lx transumanistx sono convintx che la via d’uscita da un mondo, che in modo decisivo hanno contribuito a distruggere, sia il passaggio dall’uomo alla macchina. Lx loro protagonistx sono destri ultra-liberali con Silicon Valley da centro di potere.
Il pensiero dell’efficienza su dei corpi fallibili che possono invecchiare ed ammalarsi che ne è alla base ha già ora effetti concreti sux collaboratorix nel settore IT, per es. con il congelamento degli ovuli per ridurre la fuoriuscita delle donne in età feconda.

Dopo i primi attacchi di successo ai Google Shuttle bus a San Francisco che portarono a un grande disorientamento all’interno di Google, già fu rimandato a tempo indeterminato l’introduzione di google glass. Allacciare a questi successi si può se sabotiamo Google ad ogni livello pensabile e fattibile!

Smascherare e attaccare il bel mondo di Google!
Per una vita oltre ogni controllo, potere e sfruttamento!

Fonte: Linksunten

Traduzione dal tedesco mc, CH

Leave a Reply

Your email address will not be published.