Atene: Retata in casa dei compagni ad Exarchia

Il 17 luglio, durante la mattinata, il giorno seguente la cattura di Nikos Maziotis, la polizia antiterrorista irruppe nella casa dove vivevano diversi compagni, in via Dervenion, quartiere di Exarchia. Gli sbirri li negarono la presenza di un avvocato durante la ricerca. Ugualmente, sono stati fermati cinque dei compagni che si erano ritrovati a solidarizzare (sono stati rilasciati qualche ora dopo).

Non ci terrorizzano, non ci arrestano!