San Francisco, USA: Sabotato un concerto nazi

queer-attack

Venerdì 13, noi, la Brigata Antifascista di Distruttori/trici di Bagni, abbiamo risposto all’appello pubblico per cancellare il concerto del gruppo fascista Death in June nella sala concerti Mezzanine di San Francisco. Alcuni giorni prima era stata chiesto alla sala di “cancellare il concerto fascista o lo avrebbero fatto gli/le antifasciste”.

Gli organizzatori erano stati avvertiti. Informati del fatto che ospitavano una band fascista e razzista, e che stavano dando consapevolmente loro spazio.

Per questo, abbiamo distrutto i bagni, parte fondamentale della struttura, con un danno che costerà alcune decine di migliaia di dollari.

Non si tratta di vendetta. Ma di un avviso per mostrare le conseguenze di appoggiare band fasciste.

Il fatto che il musicista Douglas Pierre (Pearce) sia apertamente gay, con tanto di bandiera arcobaleno mentre allo stesso tempo rimarca l’esistenza di soldati gay nelle milizie Sturmabteilung della Germania nazista, per noi è una provocazione ai/lle sopravvissuti/e dell’olocausto e un insulto alla memoria dei/lle tanti/e vittime gay del passato e della Germania nazista.

Buon Venerdì 13, stronzi.

Non dimenticare, non perdonare!

Cordiali saluti,

La Brigata Antifascista di distruttori/trici di Bagni

Non siamo gay come lo strasserista Douglas Pierre, siamo queers che passano all’attacco; questo deve essere l’antifascismo.

in spagnolo, fonte

Leave a Reply

Your email address will not be published.