Catalogna: Cronaca del corteo al carcere di Quatre Camins

until-all-are-free

La solidarietà con le lotte dei prigionieri continua a crescere ogni giorno di più, non tollereremo né la tortura né i maltrattamenti, denunciamo i torturatori, dinamite sulle mura della prigione.

Cronaca della concentrazione in Quatre Camins il 28 Aprile.

La scorsa Domenica 28 Aprile Suport Maresme aveva convocato una marcia di quattro chilometri al carcere di Quatre Camins. Anche quando la pioggia ha impedito la marcia, la concentrazione si è spostata alle porte della prigione.

Facendo leva nella sessione di visite di Domenica mattina, i manifestanti hanno aprofitato per distribuire  volantini ed informare le famiglie dei prigionieri durante la lettura di un manifesto. Sotto la pioggia, la concentrazione ha circondato il carcere fino a poter stabilire un contatto visivo con alcuni dei detenuti privati della libertà, dove é stato letto ancora il manifesto di José Solis, principale testimone al processo, tutti han condiviso con noi alcune parole di denuncia al sistema carcerario . Prima di disdire la marcia, le compagne di Boca di Baba, che ci hanno accompagnato per tutta l’iniziativa, hanno cantato un paio di canzoni antirrepresive per tutte quelle che eravamo lì, e chi ci ascoltava da dentro.

Una volta disdetta la marcia, i Mossos d’Esquadra, che erano in attesa sulla strada, hanno fermano uno dei compagni con il loro veicolo, hanno identificato un certo numero di persone, perquisendo la macchina e hanno detto che scriveranno un informe della manifestazione e delle “osservazioni che avevano fatto”. Infine, dopo che gli altri partecipanti si sono avicinati, li hanno lasciati andare.

Vi ricordiamo che la mobilitazione per il processo della sommossa di Quatre Camins continua dentro e fuori le prigioni.

fonte

Leave a Reply

Your email address will not be published.