Atene: Manifestazione anarchica-antispecista è stata ferocemente attaccata dalla polizia

Sabato, 8 Dicembre alle 12:00, anarchici e anti-specisti hanno effettuato un raduno a Piazza Syntagma contro l’industria della pelliccia e la macchina dello sfruttamento degli animali. Alle 13.30 hanno iniziato un corteo di protesta al centro della città.

Un blocco di manifestanti relativamente piccolo, con circa 150 partecipanti, hanno scandito con intensità slogan camminando sulla via Mitropoleos. Di seguito hanno continuato verso la Via Pandrosou, nella zona turistica di Plaka. I compagni hanno effettuato azioni dirette, con graffiti e stencil sui muri, e gettando colori sulle vetrine dei negozi di commercio di pellicce che si trovano nella zona.

La manifestazione è stata ferocemente attaccata quando i compagni hanno cercato di tornare a Monastiraki, in mezzo ad una folla consumistica e indifferente. Quando si avvicinarono a Via Aiolou, le forze repressive hanno bloccato in anticipo l’accesso a Via Ermou, che è il principale centro della zona dello shopping. In particolare, i poliziotti hanno disperso il blocco degli anti-specisti con un uso eccessivo di lacrimogeni, granate stordenti e violenza fisica.

I fascisti in divisa hanno inseguito la gente per le strade circostanti. Diversi manifestanti sono stati aggrediti selvaggiamente dalla polizia. Nessuna detenzione è stata segnalata, tuttavia alcuni compagni sono stati picchiati così pesantemente che sono stati ricoverati in ospedale, mentre almeno tre manifestanti hanno subito lesioni alla testa.

Lo Stato / Capitale non mostra pietà, né sulle persone, né sugli animali, ed ancora una volta i suoi mercenari hanno protetto gli interessi degli sfruttatori.

Scuoianno tutti noi, ogni essere vivente, per riscaldare le tasche dei nostri assassini.
Siamo in guerra su tutti i fronti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.